Passa ai contenuti principali

Post

In evidenza

Noi siamo la generazione "Snowflake": tanto buonismo e un unico pensiero

Post recenti

Due mondi s'incontrano: sociale e cultura, unione indissolubile

A Oristano, sociale e scuola son due mondi complementari. "Due realtà, prima, distinte ora sono saldamente unite", sostiene Eleonora Frongia, studentessa del Liceo Classico De Castro. L'obiettivo dell'iniziativa "Una Scuola Grande come Il Mondo", che coinvolge Eleonora così come altri suoi compagni,  è una riqualificazione tout court del tessuto urbano oristanese, piegato da un crescente degrado e da un comune disinteresse al fenomeno. L'idea del progetto si articola attorno a delle attività mattutine e serali, artistiche e teatrali. E coinvolge tutti gli studenti oristanesi dell'I.I.S De Castro, sulla base delle loro competenze.  "Vorremo realizzare un numero significativo di installazioni artistiche da posizionare nelle zone più marginali, quali Sacro Cuore/San Nicola/Torangius", commenta Irene, una studentessa del Liceo Artistico, impegnata nei laboratori serali di pittura e scultura. "Abbellire la città è prioritario".
GLI …

Culture. Top British Judge Accused of Turning His Private Island into a "death" cult

ITALY - "Then there were none" is one of the most important novels written by Agatha Christie - namely, a detective story which leaves you gobsmacked, set on a small fictional island in Devon in 1939. This book became an international sensation, hitting several bookcases and cementing Christie's reputation as that of the best female writer of 1940.
The main character is named Mr.Owen, a rich entrepreneur who buys an entire island to build a big house in order to hold private parties and events. Both London-based newspapers and magazines wonder about the real identity od Mr. Owen, who prefers not to disclose his real name. In this respect, he does not seem a weird person. But the situation suddenly changes when Mr.Owen decides to organize a big party, inviting ten people along with some servants, who are not normal as they share a common past: they were all criminals, murderers, and Mr.Owen wants his revenge on them.


Creepy introduction: "Once all ten people were in …

Una Scuola Grande come il Mondo: avvio progetto

Oggi, in aula consiliare, davanti agli studenti e i rappresentanti delle associaz l'Istituto "De Castro" ha presentato il progetto dedicato al rinnovo artistico e culturale dei quartieri periferici di Oristano, chiamato "Una scuola grande come il mondo". La nostra scuola, con gli studenti in prima linea, si mette in gioco, aprendosi alla città mettendo a disposizione le sue risorse fungendo da dispensa culturale. A presiedere l'incontro è stato il nostro preside Pino Tilocca, il quale ha ribadito l'importanza di lasciare un'impronta culturale e artistica sul territorio e sottolineando come la presenza di noi ragazzi sia fondamentale per creare un ponte soprattutto con i cittadini. Questo progetto vede coinvolti infatti gli studenti del Liceo Artistico "Carlo Contini", parte integrante ormai del nostro Istituto Comprensivo, gli studenti del Liceo Classico "De Castro" e infine la collaborazione di enti e associazioni di un certo …

"Una scuola Grande come il Mondo": avvio progetto in sala consiliare

Lunedì 21 ottobre, nella sala consiliare del comune di Oristano, alle ore 10,00, si terrà la presentazione pubblica del progetto “Una scuola Grande come il Mondo”. Il progetto, finanziato per sessantamila euro dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, si inserisce all’interno del piano Cultura Futuro Urbano, un programma che promuove il benessere e l’animazione nelle periferie urbane attraverso azioni di carattere culturale e artistico. L’intervento è promosso in collaborazione con il comune di Oristano che parteciperà tramite la biblioteca e la pinacoteca; gli altri partner sono il Centro Servizi Culturali e la Comunità Creativa la Factoria. Il progetto prevede lo svolgimento di interventi culturali e la realizzazione di laboratori artistici che coinvolgeranno i residenti delle periferie della nostra città e le scuole elementari e medie dei vari quartieri. Sarà un importante momento per rendere protagonisti i cittadini e le associazioni per migliorare la qualità della v…

Altissima recitazione: da Oristano a Siracusa, l'exploit teatrale del De Castro

Sta circolando, su Facebook, il video promozionale della tragedia "Medea", interpretata dal gruppo di attori del De Castro di Oristano. Grazie alla guida del regista sardo Matteo Loglisci, la piece è riuscita a incassare il meritato successo. "La Medea del De Castro - si legge nel sito Sardanews.it - era già andata in scena al Liceo, e al Festival internazionale del teatro classico di Siracusa, dove ha riscosso unanimi apprezzamenti. La donna della Colchide, sedotta e abbandonata, che per vendicarsi uccide i figli, è stata interpretata da Sara Abis (nella foto di copertina), affiancata da Mattia Capotosto (Giasone), Agata Casula (la nutrice), Ludovica Maccioni (il pedagogo/Egeo), Vittoria Vacca (il pedagogo), Sebastiano Corona (Creonte), Elisabetta Pippia (il nunzio), Gioia Muroni (Glauce), Anna Murgia, Gaia Flore, Michela Fadda, Giorgia Mandras (il coro)".   L'ultima rappresentazione della tragedia è stata venerdì 19 luglio, in occasione del Dromos Festiv…

American way. Un maestro dedica 70 ore per creare un'incredibile classe magica a tema Harry Potter

Un insegnante dell'Oregon, negli Stati Uniti d'America, ha trasformato l'aula in cui lavora in un oasi magico. 
Kyle Hubler è giunto al quarto anno di insegnamento agli studenti del settimo/ottavo grado della Middle Evergreen School, a Hillsboro. Quando ha saputo che – per l'anno scolastico 2017-2018 – si sarebbe dovuto trasferire in una nuova aula, Hubler ha deciso di decorare la stanza con uno dei temi più apprezzati dai suoi studenti (e da lui stesso): quello di Harry Potter. 
“Adoro Harry Potter a causa del grande impatto che ha avuto su di me quando ero piccino. Essere piccoli, talvolta, può essere duro – ci sono momenti in cui mi sono sentito strano ed escluso da ogni genere di gruppo, e leggere i libri della Rowling era un modo per scappare dalla realtà e sentirmi così integrato,” ha confessato Hubler all'Huffington Post. 
Maestro Hubler. (C) Boredpanda.com for LIFE.
“Crescendo, son migliorato nel socializzare e nello sviluppare rapporti più solidi con gli…

Appena calano le prime ombre, ecco rane e raganelle: le vere regine degli stagni

Nella luce piena di un giorno d'estate, lo stagno immoto sembra senza vita. Ma, aguzzando lo sguardo, si riesce a scorgere qualche raganella verde smeraldo adagiata sulla foglia di un arbusto che pencola sull'acqua. Se ne sta lì beata a godersi il suo bagno di sole e si distingue a malapena, mimetizzata com'è con la sua amaca vegetale che dondola al soffio leggero del vento. Ma appena calano le prime ombre, la scena cambia. Lo specchio d'acqua si anima e compaiono come per magia i folletti dello stagno: rane e raganelle. Sembra che abbiano l'argento vivo addosso, questi anfibi dai costumi generalmente notturni. Sfodera allora tutte le sue prodezze la graziosissima Hyla arborea, il più piccolo degli anfibi nostrani, lunga appena 4-5 centimetri. Ha il dorso di un bel verde tenero che ricorda il colore dell'erbetta nuova dei prati. E' una impareggiabile trapezista che si lancia a capofitto dai rami e rimane in bilico in posizioni precarie grazie ai cuscinetti…